martedì 14 ottobre 2014

Scienza e Fede: preghiera al Signore

Nulla si crea e nulla si distrugge, ma tutto si trasforma. Allora questo significa che l'Universo non è stato mai creato, e mai si distruggerà, ma si trasforma continuamente. Ed infatti, dal momento in cui l'universo era una stringa di energia (già esisteva senza essere stato creato), si è "trasformato", evolvendosi con il Big Bang e l'inflazione, in quello infinito che oggi studiamo. E l'energia dell'universo-stringa iniziale era infinita come quella dell'Universo-Multiverso infinito di oggi. Anche Dio è sempre esistito e non è stato mai creato. Anche lui si "trasforma" ed è eterno. Ma allora Dio si può identificare con l'Universo? Dio è "informale" (assoluto) e formale (dinamico). Dio informale sta "fermo" nella sua "assolutezza" (l'universo prima dell'inizio, quando è in uno stato di perfetta entropia o ordine). Quando Dio diviene "formale", "dinamico" fa sì che l'Universo si "dispieghi", si evolva nel programma contenuto nell'universo-stringa iniziale. E tutto questo è ciclico e si ripete all'infinito.
Se il "vuoto quantistico", per come afferma qualcuno, c'è sempre stato e quindi se c'è sempre stato, anche se da esso vengono fuori particelle e universi neonati, non c'è bisogno di una mente che progetti. L'oggetto che c'è sempre stato è, in questo caso, il "vuoto quantistico" o "vuoto perturbativo di stringa". Potrebbe anche andare bene come idea. Peccato che da questo "oggetto" scaturiscano altre "cose" come l'Universo e soprattutto noi e le nostre "essenze" o "anime" così rigorosamente e matematicamente ordinate. Anche la matematica è sempre esistita nella mente infinita di Dio ed è il linguaggio del Creatore.
Il vuoto quantistico o di stringa, non è completamente "vuoto" ma contiene "sempre" una infinitesima perturbazione di energia. Non esiste il vuoto assoluto. Quella energia infinitesima è il Dio informale che "dispiegandosi" dopo il suono primordiale, diviene "forma". Anche il Creatore non l'ha dovuto mai creare nessuno: esiste e basta. Come del resto la matematica. Essa è perfetta, come è perfetta la mente di Dio in cui la matematica (che è perfetta ed infinita) è contenuta. Si parla che "tutto ciò che non ha un opposto deve esistere". Ma di un oggetto (o particella) può anche esistere l’opposto: il positrone è l’antiparticella dell’elettrone ed è stata prima teorizzata dal fisico Dirac e, successivamente, scoperta.

Preghiamo per gli atei e gli agnostici e per tutti coloro che non riescono a vedere Dio nelle bellezze della Natura, nella Scienze perfette come la matematica e la fisica teorica e nell'ordine di questo maestoso ed infinito universo che solo un'intelligenza infinita ed onnipotente poteva recare. Nella stringa di energia iniziale, nella particella di energia infinitesima iniziale era contenuto tutto il programma che, con il trascorrere del tempo, si è pian piano attuato dando origine agli atomi, alle molecole, alle galassie ellittiche e a spirale aurea (anche la spirale delle galassie è aurea, cioè rispecchia il rapporto aureo o Divina Proporzione), alle stelle, ai pianeti ed alla vita. Chi è che ha permesso di passare dalla materia inerte alla materia pensante? Chi non riesce a vedere, a "percepire" tutto questo o è ateo o è agnostico. San Francesco aveva "percepito" il Signore Onnipotente nella Natura (Cantico delle Creature). SIGNORE APRI I CUORI E LE MENTI DI CHI NON TI VUOLE VEDERE NELLE BELLEZZE DELLA NATURA, NELLA PERFEZIONE DELL'UNIVERSO QUALE ESPRESSIONE DEL TUO PENSIERO DI CHI CREDE CHE TUTTE LE MERAVIGLIE DELL'UNIVERSO POSSONO ESSERE COMPRESE FINO IN FONDO DA ESSERI POTENZIALMENTE SPIRITUALI COME NOI MA NON INFINITI COME TE. ANCHE LA SCIENZA DOVRA' AMMETTERE LA TUA ESISTENZA UN GIORNO E DOVRA' PENTIRSI DI AVER CERCATO DI ESCLUDERTI. E QUEL GIORNO SARA' LA SALVEZZA DEL GENERE UMANO CHE SI STA ALLONTANANDO DA TE. PREGHIAMO PERCHè IL CUORE DELL'UOMO SI AVVICINI A TE, PREGHIAMO AFFINCHE' TU CI PRENDA PER MANO E CI GUIDI ALLA BEATITUDINE ED ALLA PACE DELL'UMANA SOCIETA'.

Nessun commento:

Posta un commento